×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.
Stampa

Prendono vita nelle sale della villa i grandi pannelli che raccontano di tuffi e pescaie, di mulini e ponti, di lavandaie e renaioli e anche delle piene storiche e delle fabbriche. Continua la raccolta di foto e oggetti d'epoca con l'iniziativa #BisenzioAmarcord

manifesto mostra

100 anni di vita sul fiume. Conto alla rovescia per l'inaugurazione della mostra sul Bisenzio al Mulinaccio. Nelle sale della villa stanno pian piano prendendo vita i grandi pannelli che raccontano di tuffi e pescaie, di mulini e ponti, di lavandaie e renaioli e anche delle piene storiche e delle fabbriche. E intanto continua la raccolta di foto e oggetti d'epoca con l'iniziativa #BisenzioAmarcord.

L'inaugurazione della mostra è fissata per sabato 22 ottobre e rimarrà aperta fino al 4 dicembre. Nei pannelli corredati di splendide immagini d'epoca, un lungo e paziente lavoro che la Fondazione CDSE ha condotto, con la direttrice Alessia Cecconi, per riportare alla luce la vita, il lavoro, i divertimenti e la fatica su quello che non è stato solo un fiume, ma una vera e propria risorsa.

Il percorso dell'allestimento parte dalla storia generale del Bisenzio per raccontare poi i bagni, i divertimenti, le colonie e la pesca con la sezione Un piccolo mare, i ponti medievali e quelli ricostruiti e nuovi con Ponti e Legami, le piene storiche e le alluvioni, gli antichi mestieri con i pescatori e i renaioli, il mulino e la fabbrica.

Promossa e organizzata dal Comune di Vaiano con il patrocinio della Provincia di Prato la mostra cerca di ricostruire e rievocare i legami intessuti tra la comunità e il Bisenzio nel secolo scorso: uno scambio continuo e infinito, dove ogni singola risorsa offerta dal fiume era sfruttata o piegata ai bisogni del territorio. La mostra è arricchita da un cartellone di eventi che si terranno alla Tinania della villa.

Per la raccolta di foto ci si può rivolgere allo 0574 942476 (ore 15-18) oppure inviare il materiale a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Le immagini saranno proiettate negli spazi della mostra e l'autore o il proprietario saranno citati.