AGEVOLAZIONI CONCESSE A SEGUITO DELLA EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID - 19 AI TITOLARI DI CONTRATTI DI CONCESSIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELLA PROVINCIA DI PRATO AD USO NON ABITATIVO

Entro il 15 luglio 2020 gli interessati possono presentare domanda per ottenere il contributo previsto con Atto del Presidente della Provincia di Prato n. 46 del 28.5.2020 e Determinazione Dirigenziale n. 799 del 2.7.2020, con le modalità di cui al seguente avviso:

 

Avviso rivolto a soggetti del terzo settore per manifestazione di interesse a divenire antenna antidiscriminazione

Avviso e allegati

Sospensione pagamenti canoni per concessione impianti sportivi

In attuazione di quanto disposto dal Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 (convertito in legge n. 27/20209 "Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19." è sospeso il pagamento dei canoni dovuti per la concessione degli impianti sportivi provinciali, fino al 31 maggio 2020.

Si riporta il testo della norma: " Art. 95 (Sospensione versamenti canoni per il settore sportivo)1. Per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le società e associazioni sportive,professionistiche e dilettantistiche, che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato, sono sospesi, dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al 31 maggio 2020, i termini per il pagamento dei canoni di locazione e concessori relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali. 2. I versamenti dei predetti canoni sono effettuati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno 2020."

CORONAVIRUS (COVID- 19) - LA PROVINCIA DI PRATO CONTINUA AD EROGARE I SERVIZI CON LE MODALITA' DEL LAVORO AGILE

Al fine del contenimento e della prevenzione del contagio da Covid – 19, fino alla fine del periodo di emergenza stabilito dal Governo, il personale della Provincia di Prato lavorerà con le modalità del lavoro agile.

Nonostante le difficoltà organizzative legate a questo particolare momento di emergenza, gli uffici potranno quindi essere contattati telefonicamente nei normali orari di apertura al fine di trattare le pratiche per via telefonica e telematica.

L'Ufficio Protocollo riceverà le comunicazioni solo per via telematica all'indirizzo PEC :

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In via eccezionale, considerata l'impossibilità di recevere le comunicazioni cartacee, all' indirizzo sopra ricordato si potrà scrivere anche utilizzando un indirizzo mail ordinario (non di posta elettronica certificata).

Sarà nostra cura rispondervi sempre con la massima celerità ai numeri sotto indicati.

POLIZIA LOCALE: 0574-534472; 0574-534480;

UFFICIO MOTORIZZAZIONE: 0574–534407; 534750; 534412;

UFFICIO PROTOCOLLO: 0574-534530; 534606;

UFFICIO TECNICO:

• URBANISTICA ED EDILIZIA: 0574-534573; 534439; 534218;
• VIABILITA’/PERMESSI E CONCESSIONI: 0574-534573; 534439; 534269; 534748;
• AMBIENTE: 0574-534430;

SEGRETERIA GENERALE: 0574-534416; 534505;

UFFICIO RAGIONERIA: 0574-534639; 534626;

UFFICIO LEGALE: 0574-534541;

UFFICIO ISTRUZIONE E SOCIALE: 0574-534592; 534579;

UFFICIO PROVVEDITORATO: 0574-534519;

UFFICIO PERSONALE: 0574-534595; 534522;

Vi ringraziamo per la collaborazione.

Accordo attività di autoscuola

In allegato l'accordo tra Governo, Regioni ed Enti locali concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze relativamente all'avvio delle attività di autoscuola.

Proroghe termini per emergenza sanitaria coronavirus

In allegato l'avviso del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Coronavirus (Covid- 19). Norme di comportamento ed informazioni utili

Coronavirus (Covid- 19). Norme di comportamento ed informazioni utili….

La Direttiva n.1  del 25/02/2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri prevede che le amministrazioni nelle zone non soggette a misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19, continuino ad assicurare, in via ordinaria la normale apertura degli uffici pubblici e il regolare svolgimento di tutte le attività istituzionali.

Al fine di prevenire, comunque, situazioni di contagio si invitano gli utenti degli uffici aperti al pubblico, a privilegiare laddove possibile, le modalità telematiche di presentazione delle pratiche.

Qualora non fosse possibile, si prega di contattare, telefonicamente, l’ufficio di riferimento che darà un appuntamento allo scopo di evitare sovraffollamento degli uffici.

Al fine di dare ampia diffusione delle informazioni di prevenzione rese note dalle autorità competenti conformemente a quanto previsto dalla direttiva stessa, si invita a visitare il sito...

Portale Nuovo Coronavirus Ministero della Salute

contenente in particolare:

  1. DECALOGO DELLE REGOLE DA SEGUIRE
  2. NUMERI DI EMERGENZA
  3. CORRETTO LAVAGGIO DELLE MANI .

Nuovo Coronavirus: dieci comportamenti da seguire

Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2020-2022

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link:

http://www2.comune.prato.it/avvisi/2019/archivio17_12_538_446_25.html

Esami anno 2019 per il conseguimento dei titoli di idoneità professionale per l’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto

Esame per il conseguimento dei titoli di idoneità professionale per l’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto.

16/01/2020 pubblicata errata corrige con determinazione dirigenziale n. 29

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Limitare il caro libri attraverso il comodato d'uso, promuovere la conoscenza della musica classica e lirica e coinvolgere gli studenti nell'organizzazione della “marcia delle donne” che ricorda i fatti del 1917.

Ai tre progetti già avviati si è aggiunto proprio stamani l'accordo siglato con Anci per sensibilizzare contro la ludopatia

 

progetti scuolePromozione della musica negli istituti superiori, contrasto al caro libri attraverso il finanziamento del comodato d'uso e l'avvio di una collaborazione con i Comuni della Val di Bisenzio per il coinvolgimento degli studenti nell'organizzazione della rievocazione storica della “marcia delle donne” del 1917. Sono i tre progetti sostenuti dalla Provincia di Prato negli istituti superiori pratesi che sono stati presentati questa mattina dalla consigliera provinciale con delega alla scuola Paola Tassi, insieme a Filippo Coralli, responsabile del progetto musica di “Orizzonti Armonici”, Maria Rita Paratore e Matteo De Liguori della Federazione degli studenti e Luisa Ciardi della Fondazione Cdse.

Alle iniziative già avviate si è aggiunto proprio stamani mattina l'accordo siglato dal presidente Matteo Biffoni con Anci per promuovere nelle scuole superiori un percorso di sensibilizzazione contro la ludopatia che partirà dal prossimo gennaio.

Nonostante i gravi limiti di bilancio la scuola resta una priorità, per questo siamo riusciti a trovare 16mila euro da investire sul futuro dei nostri ragazzi - ha dichiarato Tassi – I progetti ampliano non solo l'offerta formativa degli istituti e consentono agli studenti di appropriarsi della storia del loro territorio ma puntano a diminuire la dispersione scolastica laddove è determinata da un disagio economico.”

COMODATO GRATUITO - E' finanziato con 10mila euro di risorse da destinare all'acquisto di libri il progetto sperimentale di comodato gratuito che prenderà il via già dal prossimo inizio di anno scolastico. “Grazie all'attenzione che la Provincia ci ha dedicato è stato possibile tradurre in un atto concreto gli esiti di uno studio che abbiamo condotto fra gli studenti – ha ricordato Paratore – Dalle ricerca risulta infatti che il contenimento del caro-libri incide nel contrastare la dispersione scolastica in presenza di un disagio economico.”

Il finanziamento provinciale sarà utilizzato per dotare gli istituti di testi che saranno utilizzati dagli studenti e restituiti a fine anno. Le domande pervenute dalle scuole saranno ponderate sulla base del grado di dispersione scolastica registrato nei diversi istituti e valutate dagli istituti sui parametri Isee.

NUOVA CITTADINANZA, NUOVO PUBBLICO – E' promosso da Orizzonti Armonici per il terzo anno consecutivo, e ha il patrocinio di Provincia e Comune di Prato e della Camerata “Città di Prato”, il progetto rivolto agli studenti che intende avvicinarli al mondo della musica classica e all'opera lirica. Finanziata con 3mila euro l'iniziativa comprende l'organizzazione di lezioni-concerto, spettacoli didattici nelle scuole oltre alla realizzazione di mostre ed eventi di carattere musicale. “Il primo spettacolo che realizzeremo è Sogno di una notte di mezza estate che vede protagonisti i pianisti Roberto Prosseda e Alessandra Ammara – ha anticipato Coralli – Una iniziativa realizzata da ex alunni per gli alunni che andrà in scena il prossimo 3 novembre nel teatro del Convitto Cicognini.” Dopo il successo riscontrato nelle passate edizioni sarà riproposta anche Scuola per l'Opera, l'iniziativa che prevede l'ingresso agevolato per gli studenti al Teatro dell'Opera di Firenze e consente di approfondire la conoscenza dell'opera lirica.

LA MARCIA DELLE DONNE – Nel 1917 Teresa Meroni, insieme a centinaia di donne impiegate negli opifici della Val di Bisenzio, compie una marcia in nome della pace e percorre tutta la valle per chiedere un mondo dove la parità fra uomini e donne, la pace e le libertà fondamentali sono garantite. “Un evento memorabile che è importante venga conosciuto e valorizzato dalle nuove generazioni – ha detto Ciardi – Il Cdse promuoverà un lavoro propedeutico nelle scuole fatto di laboratori e ricerche storiche sensibilizzando i ragazzi sull'importanza del messaggio veicolato da Teresa.” Il finanziamento provinciale, 3mila euro, consentirà di realizzare percorsi specifici diversificati in base agli indirizzi, con laboratori e uno studio con ricerche in archivio sul ruolo delle donne, sul lavoro nella Val di Bisenzio e sulla conoscenza specifica del territorio. Il progetto è promosso dalla Fondazione CDSE insieme ai Comuni della Val di Bisenzio e di Prato. Dopo le celebrazioni già avviate nel febbraio scorso che hanno portato alla stesura di una pubblicazione, una mostra e la realizzazione di una graphic novel, il progetto si avvia ora verso una collaborazione con con gli istituti superiori pratesi per coinvolgere gli studenti nel racconto di questa straordinaria pagina di storia che tocca i valori e la memoria di un'intera comunità.