AGEVOLAZIONI CONCESSE A SEGUITO DELLA EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID - 19 AI TITOLARI DI CONTRATTI DI CONCESSIONE DI IMMOBILI DI PROPRIETÀ DELLA PROVINCIA DI PRATO AD USO NON ABITATIVO

Entro il 15 luglio 2020 gli interessati possono presentare domanda per ottenere il contributo previsto con Atto del Presidente della Provincia di Prato n. 46 del 28.5.2020 e Determinazione Dirigenziale n. 799 del 2.7.2020, con le modalità di cui al seguente avviso:

 

Avviso rivolto a soggetti del terzo settore per manifestazione di interesse a divenire antenna antidiscriminazione

Avviso e allegati

Sospensione pagamenti canoni per concessione impianti sportivi

In attuazione di quanto disposto dal Decreto Legge n. 18 del 17 marzo 2020 (convertito in legge n. 27/20209 "Misure di potenziamento del Servizio sanitario nazionale e di sostegno economico per famiglie, lavoratori e imprese connesse all'emergenza epidemiologica da COVID-19." è sospeso il pagamento dei canoni dovuti per la concessione degli impianti sportivi provinciali, fino al 31 maggio 2020.

Si riporta il testo della norma: " Art. 95 (Sospensione versamenti canoni per il settore sportivo)1. Per le federazioni sportive nazionali, gli enti di promozione sportiva, le società e associazioni sportive,professionistiche e dilettantistiche, che hanno il domicilio fiscale, la sede legale o la sede operativa nel territorio dello Stato, sono sospesi, dalla data di entrata in vigore del presente decreto e fino al 31 maggio 2020, i termini per il pagamento dei canoni di locazione e concessori relativi all’affidamento di impianti sportivi pubblici dello Stato e degli enti territoriali. 2. I versamenti dei predetti canoni sono effettuati, senza applicazione di sanzioni ed interessi, in un’unica soluzione entro il 30 giugno 2020 o mediante rateizzazione fino a un massimo di 5 rate mensili di pari importo a decorrere dal mese di giugno 2020."

CORONAVIRUS (COVID- 19) - LA PROVINCIA DI PRATO CONTINUA AD EROGARE I SERVIZI CON LE MODALITA' DEL LAVORO AGILE

Al fine del contenimento e della prevenzione del contagio da Covid – 19, fino alla fine del periodo di emergenza stabilito dal Governo, il personale della Provincia di Prato lavorerà con le modalità del lavoro agile.

Nonostante le difficoltà organizzative legate a questo particolare momento di emergenza, gli uffici potranno quindi essere contattati telefonicamente nei normali orari di apertura al fine di trattare le pratiche per via telefonica e telematica.

L'Ufficio Protocollo riceverà le comunicazioni solo per via telematica all'indirizzo PEC :

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

In via eccezionale, considerata l'impossibilità di recevere le comunicazioni cartacee, all' indirizzo sopra ricordato si potrà scrivere anche utilizzando un indirizzo mail ordinario (non di posta elettronica certificata).

Sarà nostra cura rispondervi sempre con la massima celerità ai numeri sotto indicati.

POLIZIA LOCALE: 0574-534472; 0574-534480;

UFFICIO MOTORIZZAZIONE: 0574–534407; 534750; 534412;

UFFICIO PROTOCOLLO: 0574-534530; 534606;

UFFICIO TECNICO:

• URBANISTICA ED EDILIZIA: 0574-534573; 534439; 534218;
• VIABILITA’/PERMESSI E CONCESSIONI: 0574-534573; 534439; 534269; 534748;
• AMBIENTE: 0574-534430;

SEGRETERIA GENERALE: 0574-534416; 534505;

UFFICIO RAGIONERIA: 0574-534639; 534626;

UFFICIO LEGALE: 0574-534541;

UFFICIO ISTRUZIONE E SOCIALE: 0574-534592; 534579;

UFFICIO PROVVEDITORATO: 0574-534519;

UFFICIO PERSONALE: 0574-534595; 534522;

Vi ringraziamo per la collaborazione.

Accordo attività di autoscuola

In allegato l'accordo tra Governo, Regioni ed Enti locali concernente l'adozione di moduli unificati e standardizzati per la presentazione delle segnalazioni, comunicazioni e istanze relativamente all'avvio delle attività di autoscuola.

Proroghe termini per emergenza sanitaria coronavirus

In allegato l'avviso del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti

Coronavirus (Covid- 19). Norme di comportamento ed informazioni utili

Coronavirus (Covid- 19). Norme di comportamento ed informazioni utili….

La Direttiva n.1  del 25/02/2020 della Presidenza del Consiglio dei Ministri prevede che le amministrazioni nelle zone non soggette a misure di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID – 19, continuino ad assicurare, in via ordinaria la normale apertura degli uffici pubblici e il regolare svolgimento di tutte le attività istituzionali.

Al fine di prevenire, comunque, situazioni di contagio si invitano gli utenti degli uffici aperti al pubblico, a privilegiare laddove possibile, le modalità telematiche di presentazione delle pratiche.

Qualora non fosse possibile, si prega di contattare, telefonicamente, l’ufficio di riferimento che darà un appuntamento allo scopo di evitare sovraffollamento degli uffici.

Al fine di dare ampia diffusione delle informazioni di prevenzione rese note dalle autorità competenti conformemente a quanto previsto dalla direttiva stessa, si invita a visitare il sito...

Portale Nuovo Coronavirus Ministero della Salute

contenente in particolare:

  1. DECALOGO DELLE REGOLE DA SEGUIRE
  2. NUMERI DI EMERGENZA
  3. CORRETTO LAVAGGIO DELLE MANI .

Nuovo Coronavirus: dieci comportamenti da seguire

Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2020-2022

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link:

http://www2.comune.prato.it/avvisi/2019/archivio17_12_538_446_25.html

Esami anno 2019 per il conseguimento dei titoli di idoneità professionale per l’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto

Esame per il conseguimento dei titoli di idoneità professionale per l’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto.

16/01/2020 pubblicata errata corrige con determinazione dirigenziale n. 29

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

PRATO Si chiama Finyx ed è nata dall'associazione di sette dei tecnici formati dal progetto ASCI (Agente per lo sviluppo di culture ed imprese) della Provincia. Obiettivo continuare il lavoro nato con il progetto, cioè valorizzare le potenzialità delle imprese a titolare straniero e italiano per aprire nuove possibilità di sviluppo interculturale a livello locale a partire proprio da Prato. E anche dare un contributo al benessere di questa città.

Questa mattina a palazzo Buonamici i titolari di Finyx, insieme alla consigliera provinciale Paola Tassi, alla dirigente del servizio Formazione e Lavoro Franca Ferrara, a Enrico Banchelli e Alessandro De Rosa, direttore del PIN e coordinatore dell'Alta Formazione sempre del Pin, hanno spiegato il percorso che ha portato il gruppo di tecnici alla start up della nuova impresa. Nata a febbraio 2015, poco dopo la conclusione del progetto che a Prato ha formato e tenuto a battesimo 14 tutor (di nazionalità italiana, cinese e rumena, tutti diplomati), vede nella compagine sette dei tecnici per la valorizzazione delle risorse locali, in grado di affiancare le imprese e di sostenerle nei processi di emersione.

Abbiamo creato un nuovo profilo professionale, che prima proprio non esisteva, e ottenuto davvero un buon risultato”, hanno detto Paola Tassi e Franca Ferrara. Banchelli ha sottolineato che “la nascita di un'impresa è inaspettata, ma testimonia come un nuovo settore stia nascendo attorno alla consulenza per le imprese anche straniere”.

Con la formazione abbiamo capito due cose – ha aggiunto il 'portavoce' del gruppo Francesco Beghelli – che siamo importanti non tanto come singoli tecnici ma come gruppo perché siamo in grado di comunicare con interlocutori eterogenei. E poi che il settore che ci interessa è proprio la crescita interculturale e sociale. Insomma vogliamo mettere in comunicazione mondi che non si parlano”.

Detti anche “case manager” o “angeli custodi” i neo esperti sono scaturiti da un progetto che tuttora non ha eguali in Italia: tecnici che entrano in azienda e sono in grado di valutare le criticità per sostenere chi ha bisogno e intenzione di emergere e mettersi in regola. Per la formazione la Provincia di Prato ha investito 150 mila euro di risorse europee del Fondo sociale all'interno del più articolato Progetto Prato della Regione Toscana a cui hanno collaborato le forze economiche a partire da CNA, Unione industriale pratese e Camera di Commercio.

Il nome Finyx l'hanno scelto perché ricordava Phoenix, fenice in inglese, simbolo di rinascita sia nella cultura orientale che in quella occidentale e anche perché è l'acronimo delle iniziali di tutti i nomi. Ma l'azienda si è fatta subito notare perché è stata selezionata poche settimane fa per partecipare alla decima edizione del Festival dell’economia di Trento. La Fenyx è infatti fra i 6 vincitori in Italia, della call lanciata da “Allora crealo - Innovazione sociale, occupazione, sostenibilità", che aveva l’obiettivo di selezionare casi di studio su esperienze di imprese innovative capaci di produrre benefici sociali tangibili, offrire nuovi posti di lavoro, sia direttamente che indirettamente, o sviluppare economie esterne attraverso la realizzazione di nuove attività produttive in grado di interagire con quelle già esistenti sul territorio e con i suoi abitanti, contribuendo così allo sviluppo di altre imprese e della stessa comunità locale.

Già all'interno del Progetto di Emersione e dell'attività formativa era stato sperimentato un modello di check up aziendale - il primo in Italia - realizzato anche sulla base di una verifica su 75 aziende, 69 delle quali cinesi (23 hanno dato disponibilità ad avviare un processo di regolarizzazione, 40 hanno accettato di sottoporsi al check). Il check up aziendale, redatto in italiano e cinese, si caratterizza come un “supporto” all'emersione. E' stato creato sulla base della visita e dello studio di un numero consistente di imprese, del settore tessile-abbigliamento e alimentare, di cui sono state messe in evidenza e affrontate le principali problematiche. Il protocollo di emersione va dalla sicurezza e igiene nei luoghi di lavoro alla gestione ambientale, dalla contrattualistica del lavoro alla fiscalità, fino alla formazione obbligatoria.

CHE COS'E' FINYX - E' una società di consulenza che opera per valorizzare le potenzialità delle imprese italiane e a titolare straniero per lo sviluppo interculturale locale e anche una start up per l'emersione e che nasce da un doppio obiettivo. Da un lato supportare le imprese italiane che hanno pochi rapporti con i mercati emergenti e scarsa capacità di innovazione e marketing. Dall’altro coinvolgere le imprese con titolare straniero in percorsi di sviluppo di networks che nella legalità creino relazioni con sistemi locali in Italia e all’estero. Dal punto di vista dell'EMERSIONE Finyx garantisce un approccio che va incontro alle necessità degli imprenditori e che richiede presenza, rapidità di esecuzione e conoscenze interculturali. Per lo SVILUPPO INTERCULTURALE realizza progetti volti da un lato alla cooperazione economica a livello locale e trans-locale fra istituzioni ed imprese e dall’altro alla messa a punto di politiche e progetti per l’inclusione socio-economica delle imprese e dei cittadini stranieri.

CHI SONO I TECNICI DELLA FINYX

Nicola Angelillo, ricercatore economico lavora come Start-up Manager per Finyx dal dicembre 2014, tecnico ASCII. Nel 2010 si è occupato della gestione dell'Intellectual Property Rights Helpdesk presso ICE Pechino, acquisendo una buona padronanza della lingua cinese.

Francesco Beghelli, laurea in Scienze Politiche a Siena e in Development Economics a Firenze (con tesi sulle politiche di inclusione degli immigrati a Prato), tecnico ASCII. Nel 2011 tirocinio alla Prialpas Trading Co Ltd a Dongguan (RPC) per import-export di prodotti settore calzature e edilizia. Ha effettuato periodi di studio a Nanjing (RPC) e Parigi. Parla inglese, cinese mandarino, francese e spagnolo.

Ilaria Mundula, laurea in mediazione linguistica e culturale applicata all’ambito giuridico ed economico a Milano, si occupa di comunicazione interculturale. Tecnico ASCII, ha collaborato con diverse associazioni di promozione sociale. Attualmente è consulente a progetto per il PIN. Parla cinese mandarino, spagnolo ed inglese.

Crina Romonti, nata in Romania lavora alla creazione di Finyx dal dicembre 2014. Tenico ASCII, è stata client manager e responsabile import-export per Vitesse Srl (Romania) e responsabile amministrativa per Tessuti Transilvania Srl. Attualmente è consulente per la Camera di Commercio di Prato.

Wang Xinting, laurea in Economia e commercio con una tesi sulla filiera del tè in Cina. Assistente presso il Consorzio di Ricerca Italo-Cinese Textech, si è occupata della gestione e della comunicazione con i clienti. Tecnico ASCI, ha insegnato al Centro dell'Associazione dell'Amicizia dei Cinesi (Prato). Gestisce attualmente la clientela di nazionalità cinese presso l'Outlet Ferragamo.

Weng Xiuxian, traduttrice e interprete dal 2001, è stata client manager presso le aziende XY ed Enjoy Style. Ha gestito per tre anni l'azienda di famiglia ‘Pelle e Divani’. Tecnico ASCI, parla correntemente il dialetto di Wenzhou.

Lucio Yang Guang, laurea in Development Economics a Firenze. E' stato sales manager presso L&Z Srl. Tecnico ASCI, è esperto in traduzioni in ambito economico. Attualmente è consulente a progetto per il PIN.