Avviso recante le modalità di accesso ai contributi per gli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari della provincia di Prato per l’anno 2019 per il finanziamento di interventi educativi e formativi

Avviso 2 - Oggetto: Avviso recante le modalità di accesso ai contributi per gli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari della provincia di Prato per l’anno 2019 per il finanziamento di interventi educativi e formativi

Scadenza 16.12.2019

Plastic – Free: avviso recante le modalità di accesso ai contributi per gli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari della provincia di Prato per l’anno 2019 per il sostegno a progetti di sviluppo sostenibile

Avviso  1 - Oggetto: Plastic – Free: avviso recante le modalità di accesso ai contributi per gli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari della provincia di Prato per l’anno 2019 per il sostegno a progetti di sviluppo sostenibile

Scadenza 11.12.2019

Esami anno 2019 per idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada. Esiti esame.

v. allegati

Modello Unico Nazionale di Segnalazione Certificata di Inizio attività di Autoscuola

Seconda sessione esame per autotrasportatore di cose e merci

Selezioni pubbliche in corso

Cliccare qui per tutte le informazioni 

Impianti sportivi provinciali. Secondo avviso. Assegnazione

ASSEGNAZIONE PALESTRE PROVINCIALI: SECONDO AVVISO PER ORARI DISPONIBILI STAGIONE SPORTIVA 2019/2020

ASSEGNAZIONE IMPIANTI SPORTIVI 2019/2020

ASSEGNAZIONE IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIALI stagione 2019/2020

 

Avviso rivolto alle associazioni/ cooperative senza scopo di lucro per manifestazione di interesse a divenire Antenne territoriali antidiscriminazione

Avviso manifestazione di interesse . Avviso rivolto alle associazioni/ cooperative senza scopo di lucro per manifestazione di interesse a divenire Antenne territoriali antidiscriminazione

Scadenza 23 agosto 2019 alle ore 13,00
×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Agenti Polizia provinciale con armi detenute illegalmente e quindi sequestrate
Il sequestro di armi illegali a Figline

PRATO – Nonostante il futuro del Corpo di Polizia Provinciale non sia ancora del tutto chiaro, l'attività degli agenti prosegue con la consueta dedizione e passione.

Sono molte le materie di competenza del Corpo di Polizia provinciale, alcune esclusive, e solo nei primi sei mesi del 2015, gli agenti hanno redatto 81 comunicazioni di notizie di reato alla Procura della Repubblica di Prato. Fra queste 35 indagini erano state delegate dalla stessa Autorità Giudiziaria per un totale di 74 REATI CONTESTATI. 11 reati riguardano i rifiuti, 8 la tutela della fauna, 16 violazioni al codice penale, 17 avvelenamenti di animali, 15 le armi, 6 la tutela degli animali in generale e ce n'è anche 1 nell'ambito dell'edilizia. Complessivamente sono già 296 le SANZIONI AMMINISTRATIVE elevate, tra le quali 148 in materia di caccia, 64 per rifiuti e impianti termici non a norma, 79 in materia di codice della strada, 3 per la tutela degli animali e 2 sul turismo.

Inoltre sono 97 gli interventi portati a termine a seguito di richieste e segnalazioni di cittadini (154 erano state le richieste in tutto il 2014) a testimonianza di come i cittadini abbiano trovato sempre di più nella Polizia provinciale un punto di riferimento per prevenire e reprimere attività illecite.

Se si considera che il Corpo è attualmente composto da 12 addetti (comandante, vice comandante, 9 agenti ed una collaboratrice amministrativa) e, proprio per l'incertezza sul futuro, dal 1 agosto 2015 gli agenti scenderanno a 7, visto che uno è comandato alla Polizia municipale della Valbisenzio e uno alla Polizia municipale di Quarrata, è evidente l’intensità del lavoro svolto.

Le attività e i risultati ottenuti da questi agenti da gennaio a giugno 2015 sono molteplici, vanno dalla scoperta di un ingente traffico illecito di rifiuti metallici, all'accertamento di maltrattamenti di animali, al porto abusivo di armi da fuoco, alla detenzione illegale di armi rubate e balestre con puntamento laser e visore notturno per attività di bracconaggio, a indagini su avvelenamenti di animali, alla rimozione di veicoli abbandonati su aree private, al recupero di fauna ittica, alle lezioni ai bambini di Legambiente nei campi estivi ed altri molteplici interventi. Il Corpo è anche costantemente impegnato nel coordinamento di tutta la vigilanza volontaria, composta da 77 guardie ittico venatorie e 13 guardie ambientali volontarie.

Il ventaglio di competenze del corpo di Polizia provinciale è davvero a largo raggio. Dalla tutela ambientale con il monitoraggio e il controllo sui rifiuti alla caccia, con interventi mirati antibracconaggio; dalla tutela degli animali riguardo a maltrattamenti, detenzioni incompatibili con la loro natura e avvelenamenti, al rispetto del codice della strada per garantire la sicurezza delle strade provinciali anche mediante l’utilizzo di un tele laser; dal monitoraggio delle strutture ricettive alla salvaguardia delle acque e della fauna ittica.

La Polizia Provinciale ricorda la propria disponibilità a fornire informazioni e ricevere richieste e/o segnalazioni attraverso il numero di telefono di pronto intervento 337 317977.