ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DEI TITOLI DI IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTATORE DI MERCI E PERSONE 1° Sessione d’esame anno 2019 - 29 Maggio Elenco candidati ammessi

Elenco candidati ammessi (Approvato con determinazione dirigenziale n. 542 del 23.05.2019)

 

PRIMA SESSIONE ESAME AUTOTRASPORTATORI 2019

Calendario per la prima sessione dell'esame per autotraportatore di cose e merci e relativi moduli

Diario delle prove - Concorso ingegnere

Per tutti i dettagli cliccare qui

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L’ACQUISIZIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE DA DESTINARE A SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Scadenza ore 13.00 del 1/4/2019

 

 

Nomina e designazione dei rappresentanti della Provincia di Prato in enti, aziende, istituzioni e società partecipate - come candidarsi

Nomina e designazione dei rappresentanti della Provincia di Prato in enti, aziende, istituzioni e società partecipate - come candidarsi

ELEZIONI PROVINCIALI 2019

Al seguente link è consultabile il sito per le ELEZIONI PROVINCIALI 2019:

https://elezioni2019.provincia.prato.it

Selezioni pubbliche in corso

Cliccare qui per tutte le informazioni

Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2019-2020

Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2019-2020

 Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link:

Avviso per antenne antidiscriminazione

Esami anno 2018 per idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada. Esiti dell'esame

 

Esami anno 2018 per idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada.   Esiti dell'esame

 

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

PRATO –Situazione sotto controllo per quanto riguarda gli INCENDI nel territorio della Provincia, ma massima allerta in questi giorni di grande caldo e prolungata siccità da parte degli enti e dei volontari che pattugliano il territorio. Fino al 31 agosto permane il divieto assoluto di bruciare residui vegetali agricoli e forestali su tutto il territorio. Il divieto riguarda qualsiasi momento della giornata e con qualsiasi condizione meteo.

Intanto il centro operativo antincendi boschivi della Provincia (COP AIB) dal 1 di luglio al 31 agosto rimane aperta tutti i giorni dalle 8 alle 20 per monitorare la situazione con la possibilità di proroga anche nel mese di settembre in caso ci siano ancora condizioni di rischio. Le squadre della Provincia stessa, dell'Unione dei Comuni e dei volontari pattugliano il territorio e sono in grado di intervenire immediatamente in caso di allarme. Pronte ad entrare in scena, oltre ai Vigili del Fuoco, ci sono le squadre di volontari del Centro di Scienze naturali e delle VAB di Prato, Colline medicee, Montemurlo e Bisenzio. Fino ad oggi per fortuna l'unico episodio che ha impegnato le squadre è stato il 1 agosto l'incendio di un'oliveta a Montaioni (Poggio a Caiano) ai margini del bosco.

Per segnalare incendi boschivi dalle 8 alle 20 si deve chiamare lo 0574 28926, dalle 20 alle 8 del mattino successivo può essere contattata la sala operativa regionale, che rimane aperta 24 ore su 24, telefonando all'800425425.

Quanto agli abbruciamenti, in accordo con il nuovo regolamento forestale, non esistono più deroghe legate a fasce orarie o distanze dal bosco. È vietata qualsiasi accensione di fuochi ad eccezione della cottura di cibi in bracieri e barbecue all’interno delle aree attrezzate. Naturalmente la mancata osservanza del divieto comporta l’applicazione delle sanzioni previste.

Agente Polizia provinciale e volontario CSN controllano torrente

Viste le metereologiche e la scarsità di acqua, continua anche il monitoraggio dei TORRENTI da parte della Polizia provinciale in collaborazione con i volontari del Centro di Scienze Naturali di Galceti che, con grande disponibilità e utilizzando i mezzi in dotazione, controllano quasi giornalmente i tratti più a rischio di siccità e dove è più alta la presenza di fauna ittica in difficoltà. Il monitoraggio ha permesso ad esempio di salvare 100 esemplari condannati a morte sicura nel torrente Bardena. I volontari del CSNG provvedono infatti all'approvvigionamento di acqua nei punti più critici, nonché al recupero dei pesci e alla successiva re-immissione in tratti di torrente più a monte o nel Bisenzio nei casi in cui si renda necessario. La collaborazione e il supporto dei volontari sono indispensabili per la salvaguardia del prezioso patrimonio ittico dei torrenti.