Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2020-2022

Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link:

http://www2.comune.prato.it/avvisi/2019/archivio17_12_538_446_25.html

Esami anno 2019 per il conseguimento dei titoli di idoneità professionale per l’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto

Esame per il conseguimento dei titoli di idoneità professionale per l’esercizio dell’attività di consulenza per la circolazione dei mezzi di trasporto.

16/01/2020 pubblicata errata corrige con determinazione dirigenziale n. 29

Avviso recante le modalità di accesso ai contributi per gli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari della provincia di Prato per l’anno 2019 per il finanziamento di interventi educativi e formativi

Avviso 2 - Oggetto: Avviso recante le modalità di accesso ai contributi per gli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari della provincia di Prato per l’anno 2019 per il finanziamento di interventi educativi e formativi

Scadenza 16.12.2019

Plastic – Free: avviso recante le modalità di accesso ai contributi per gli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari della provincia di Prato per l’anno 2019 per il sostegno a progetti di sviluppo sostenibile

Avviso  1 - Oggetto: Plastic – Free: avviso recante le modalità di accesso ai contributi per gli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari della provincia di Prato per l’anno 2019 per il sostegno a progetti di sviluppo sostenibile

Scadenza 11.12.2019

Esami anno 2019 per idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada. Esiti esame.

v. allegati

Modello Unico Nazionale di Segnalazione Certificata di Inizio attività di Autoscuola

Seconda sessione esame per autotrasportatore di cose e merci

Selezioni pubbliche in corso

Cliccare qui per tutte le informazioni  

Impianti sportivi provinciali. Secondo avviso. Assegnazione

ASSEGNAZIONE PALESTRE PROVINCIALI: SECONDO AVVISO PER ORARI DISPONIBILI STAGIONE SPORTIVA 2019/2020

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

studenti con libri e zaini

Approvato all'unanimità dal Consiglio provinciale nel corso della seduta di venerdì 9 ottobre, l'ordine del giorno presentato dal gruppo Pd, e illustrato dalla consigliera Paola Tassi (delegata dal presidente Biffoni per l'istruzione), per la promozione di un progetto sperimentale tra scuole, enti e territorio, di prevenzione di disagio, insuccesso, dispersione e abbandono scolastico. Tutto il gruppo Pd ha votato a favore, i consiglieri della minoranza Cenni e Bonacchi erano entrambi assenti.

E' il primo Consiglio in cui viene presentato e votato l'ordine del giorno, che nelle prossime settimane sarà discusso in tutti i Consigli comunali della provincia – ha detto Paola Tassi – L'obiettivo del progetto è lavorare replicando il modello del Protocollo di intesa per l'accoglienza degli alunni stranieri e per lo sviluppo interculturale del territorio pratese, che da anni lavora efficacemente attraverso una rete ormai consolidata comprendente scuole, Regione, Provincia, Comuni e ufficio scolastico. Anche per l'abbandono la rete è la base di partenza. Vogliamo coinvolgere le scuole medie e quelle superiori in un progetto con enti e associazioni del territorio”.

Nonostante il tasso di abbandono sia sceso dal 20% al 18% in pochi anni anche grazie alle numerose iniziative messe in campo dalla Provincia, a Prato però il problema resta (il tasso regionale è al 16,3%) e ha bisogno di attenzione e di progettualità concreta – ha aggiunto il vice presidente della Provincia Emiliano Citarella – Importantissimo è impegnarsi nel contrasto. Da un ragionamento politico, com'è avvenuto in questo caso, possono nascere attività di rete che agiscano in concreto sulle cause”.

Sottolineando anche il dato relativo ai NEET, giovani che non studiano e non lavorano e che a Prato sarebbero circa 4.800 (il 21,5 dei 15-24enni), l'ordine del giorno impegna lo stesso Consiglio provinciale e la presidenza a “coinvolgere i propri referenti regionali, comunali, tutte le istituzioni scolastiche e territoriali ad elaborare un progetto condiviso nelle linee programmatiche e nella tempistica, e sperimentale per il contrasto all'abbandono scolastico, diffuso in tutti gli istituti scolastici della provincia di Prato con azioni di sistema e interventi condivisi. Tali azioni riguarderanno percorsi di continuità e orientamento tra scuola media secondaria di primo e secondo grado, per il recupero della motivazione verso il successo scolastico, interventi di recupero delle competenze, percorsi sperimentali per la formazione professionale, formazione triennale di operatori e insegnanti, condivisione degli interventi con le famiglie.