×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.
Stampa

 

Ti porto al Museo, edizione numero tre. Il progetto di rete per la valorizzazione museale del territorio anche quest'anno, grazie ai fondi provinciali, mette a disposizione degli studenti autobus gratuiti per raggiungere le strutture del territorio

PRATO Ci sono tanti modi per avvicinare gli studenti alla cultura e favorirne la sua fruizione. Uno di questi è agevolare la scoperta dei musei, in particolare quelli del territorio pratese, mettendo a disposizione delle scuole autobus gratuiti. Ed è quello che fa il progetto di rete “Ti porto al Museo” che giunge alla sua terza edizione e coinvolge otto strutture, dislocate fuori dal centro di Prato e nei comuni della Val di Bisenzio e del Montalbano

Da lunedì 12 ottobre via alle prenotazioni, le scuole potranno contattare direttamente le singole strutture per fissare date e orari, scuole pratesi ma non solo. Ti porto al Museo si apre anche gli istituti dell'area fiorentina e pistoiese. Il trasporto gratuito sarà fornito fino a esaurimento fondi, la Provincia ha messo a disposizione circa diecimila euro ed è in attesa di eventuali finanziamenti aggiuntivi della Regione Toscana. Le prenotazioni si chiudono il 31 ottobre.

Non è stato facile poter garantire questo importante servizio per gli studenti e le loro famiglie, ma ce l'abbiamo fatta – sottolinea il presidente della Provincia Matteo Biffoni – Lo scorso anno abbiamo dato l'opportunità a circa diecimila ragazzi di frequentare i nostri musei, luoghi di studio e ricerca, ricchi di stimoli e occasioni di apprendimento e condivisione.”

Ti porto al Museo è anche un efficace sistema di rete che consente ai musei di fare sinergia e promuoversi insieme in tutte le scuole della regione. Vediamo quali sono le strutture aderenti: Museo di Scienze Planetarie di via Galcianese a Prato, il Museo della Deportazione e Resistenza di Figline (Prato), il Museo Archeologico “F. Nicosia” di Artimino (Carmignano), il Museo Ardengo Soffici di Poggio a Caiano, il Centro di Scienze Naturali in Galceti (Prato), il Museo della Badia di San Salvatore a Vaiano, il MUMAT-Museo delle macchine tessili di Vernio e, ultimo aggiunto, la Casa-Museo Leonetto Tintori di Vainella (Prato). Il servizio di trasporto gratuito assicura il percorso di andata e ritorno dalla scuola al museo e viceversa per gli istituti pratesi, mentre per tutti gli altri copre il trasporto dalla stazione ferroviaria di Prato al museo e viceversa.

I DATI DELL'EDIZIONE 2014/2015 Lo scorso anno scolastico sono state 395 le classi, di ogni ordine e grado, che hanno usufruito del servizio, ben 9666 gli studenti coinvolti. Il 69% delle richieste proveniva dalle scuole pratesi, il 12% da quelle fiorentine, 14% i pistoiesi, 5% gli altri.