CHIUSURA UFFICIO PROTOCOLLO IL 16.8.19

CHIUSURA UFFICIO PROTOCOLLO IL 16.8.19

Si avvisa la gentile utenza che il giorno 16 agosto l'Ufficio Protocollo della Provincia di Prato sarà chiuso al pubblico.

Avviso rivolto alle associazioni/ cooperative senza scopo di lucro per manifestazione di interesse a divenire Antenne territoriali antidiscriminazione

Avviso manifestazione di interesse . Avviso rivolto alle associazioni/ cooperative senza scopo di lucro per manifestazione di interesse a divenire Antenne territoriali antidiscriminazione

Scadenza 23 agosto 2019 alle ore 13,00

AVVISO DI AGGIORNAMENTO DELL’ELENCO DI NOMINATIVI E CURRICULA DI PROFESSIONISTI DA INTERPELLARE PER L'AFFIDAMENTO DI SERVIZI TECNICI

AVVISO DI AGGIORNAMENTO DELL’ELENCO DI NOMINATIVI E CURRICULA DI PROFESSIONISTI DA INTERPELLARE PER L'AFFIDAMENTO DI SERVIZI TECNICI DI IMPORTO INFERIORE A 40.000€ (APPROVATO CON LA DETERMINA DIRIGENZIALE N. 571/2018)

Selezioni pubbliche in corso

Cliccare qui per tutte le informazioni  

AVVISO PUBBLICO PER L'ASSEGNAZIONE DELLE PALESTRE PROVINCIALI, STAGIONE SPORTIVA 2019/2020

SCADENZA: 31 LUGLIO 2019 ORE 13.00

vedere allegati

Esami idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada. Anno 2019: 1 Sessione d'esame del giorno 29 Maggio. Esiti

Esami idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada. Anno 2019: 1 Sessione d'esame del giorno 29 Maggio. Esiti

ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DEI TITOLI DI IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTATORE DI MERCI E PERSONE 1° Sessione d’esame anno 2019 - 29 Maggio - RETTIFICA - Elenco candidati ammessi ed esclusi

RETTIFICA - Elenco candidati ammessi

 

ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DEI TITOLI DI IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTATORE DI MERCI E PERSONE 1° Sessione d’esame anno 2019 - 29 Maggio Elenco candidati ammessi

Elenco candidati ammessi (Approvato con determinazione dirigenziale n. 542 del 23.05.2019)

 

PRIMA SESSIONE ESAME AUTOTRASPORTATORI 2019

Calendario per la prima sessione dell'esame per autotraportatore di cose e merci e relativi moduli

Diario delle prove - Concorso ingegnere

Per tutti i dettagli cliccare qui

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Anffas festeggia 50 anni di attività con un convegno e l'inaugurazione di un nuovo spazio per gli utenti. L'appuntamento è per domani, venerdì 20 novembre

PRATO Una giornata di studio e l'inaugurazione del nuovo spazio “Le Rondini”. E' così che Anffas, l'associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettive e /o relazionali, festeggia i 50 anni di attività e di presenza sul territorio.

Sarà il Vescovo di Prato Franco Agostinelli insieme agli assessori Luigi Biancalani e Mariagrazia Ciambellotti a inaugurare domani mattina, venerdì 20 novembre (ore 11) la nuova struttura per gli utenti di Anffass che si traferisce nei nuovi locali di Viale Borgovalsugana 85. Attivo dal 1998 il centro “Le Rondini” cambia infatti sede per rispondere alle nuove e complesse esigenze che aumentano con l’avanzare dell’età degli utenti.

Sempre venerdì 20 novembre, ma alle 14.30, palazzo Buonamici ospita la giornata di studio sul tema “Anziani e disabilità” che si terrà nel salone consiliare. Ad aprire il convegno il saluto degli assessori Luigi Biancalani e Mariagrazia Ciambellotti e della presidente della sezione pratese di Anffas Angela Rossi. Sarà Piero Taiti, direttore sanitario Anffas, a introdurre alcuni cenni sul cambiamento di obiettivi e strategie riabilitative. Al neuropsichiatra Michele Boschetto il compito di indicare le buone prassi e le declinazioni operative dell'associazione. Gli educatori Ilaria Campostrini, Francesca Barni ed Enrico Muccio, parleranno rispettivamente del “Progetto matrici ecologiche”, “DI (disabilità intellettiva) e percorsi museali”, e “Invecchiamento nella DI, il protocollo Anffas”. L'intervento finale è affidato invece a Tiziano Gomiero, pedagogista e psicologo di Anffas Trentino, che parlerà di “Interventi non farmacologigi nella DI con declino cognitivo e demenza”.

ANFFAS A PRATO - Pur attiva a livello nazionale dal 1958, Anffas vede nascere a Prato la prima sezione locale nel 1965 per opera di Maria Luisa Catani Abruzzini, si tratta inizialmente di un Centro occupazionale dove agli utenti è rivolta un’attività di inserimento sociale e socio lavorativo. Nel 1984 si costituisce invece il Gruppo Sportivo con lo scopo di avvicinare alla pratica sportiva i ragazzi con disabilità per favorirne l'integrazione sociale e ottenere anche risultati migliorativi dell'attività motoria. Negli anni successivi si assiste invece al passaggio da una convenzione sociale a una sanitaria, nel 1998 l'apertura del Centro socio-sanitario “Le Rondini” con lo scopo di consolidare e mantenere nei ragazzi le abilità acquisite e l'autonomia personale. Nel 2001 l'apertura a Tavola della struttura residenziale “Roberto”. Oggi Anffas Onlus Prato può contare su tre strutture aziendali, tutte convenzionate con l’Asl 4 di Prato, nelle quali vengono erogate prestazioni sulla base di progetti individualizzati e con una ricettività per circa 90 utenti con livello medio-alto di disabilità psico-fisica.

Anffas nasce nel 1958 con lo scopo di ottenere attenzione e rispetto per i disabili e soprattutto gli stessi diritti garantiti dalla Costituzione. Ancora oggi l’Anffas è la più grande associazione di famiglie in Italia e in Europa e riunisce genitori, familiari e amici di persone con handicap intellettivi o comportamentale. Il prossimo progetto Anffas “Io cittadino”, che partirà entro la fine del 2015, si propone l’obiettivo di realizzare il percorso necessario per sviluppare anche in Italia, il movimento di “Self-Advocacy”, movimento portato avanti in varie parti del mondo da persone con disabilità intellettiva, volto a promuovere i propri diritti civili ed umani. L’invito, rivolto a tutti i familiari, è di essere non solo protettori dei propri cari ma costruttori della loro auto rappresentanza.