×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.
Stampa

 

Oltre 100 gli eventi realizzati in sinergia con 150 fra enti e associazioni. Biffoni e Citarella: “Un patrimonio prezioso per i cittadini e un contributo importante alla vitalità del territorio”

PRATOC'è chi ha solo visitato una mostra e chi è stato invece un assiduo frequentatore degli appuntamenti estivi proposti dal Giardino Buonamici, c'è chi ha partecipato a convegni e iniziative e chi ha apprezzato le degustazioni di vino, pane o i biscotti dei produttori pratesi. Sono stati oltre 100 gli eventi proposti nel 2015 nelle sale di via Ricasoli e nello spazio aperto su piazzetta Buonamici, molteplici e variegate occasioni che hanno richiamato circa 50mila presenze complessive.  

Decisivo il ruolo del Comune di Prato – con l'assessorato alla Cultura e quello allo Sviluppo economico – che ha sostenuto con convinzione l'attività estiva e l'iniziativa Un Filo dolce.

 

I conti sono presto fatti: per le 60 serate organizzate da Oltre il Giardino tra giugno e settembre le presenze avevano già raggiunto la ragguardevole cifra di 26mila. A queste si aggiungono quasi altrettante visitatori per gli eventi dell'intero anno nelle varie sale di palazzo Buonamici.

Il palazzo e il giardino della Provincia costituiscono un patrimonio prezioso per i cittadini e un contributo importante alla vitalità di tutto il territorio – dicono all'unisono il presidente della Provincia Matteo Biffoni e il vice presidente Emiliano Citarella – La Provincia promuove iniziative proprio nella logica della collaborazione e del sostegno all'attività degli enti e delle associazioni”.

Il panorama dei tanti eventi che hanno avuto come scenario gli spazi della Provincia vede infatti protagonisti 150 fra enti e associazioni che hanno animato spettacoli, mostre, convegni, mercatini e incontri. Stretta la collaborazione con il Comune di Prato per il ricchissimo cartellone di Oltre il Giardino che comprendeva anche la sedicesima edizione di Di Vini Profumi e che la Strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi ha reso possibile attraverso CasottoAtipico. E ancora dalla sinergia con il Comune di Prato, la Confartigianato e il Consorzio di valorizzazione e tutela del biscotto di Prato è nata, a novembre, la terza edizione di Un filo dolce. E poi l'incontro con Francesco Guccini nel giardino, la festa del 2 giugno, le iniziative legate a Un Prato di libri, il Forum dell'Arte contemporanea del Centro Pecci, Oleum Nostrum e Gran PratoTante le mostre realizzate nel palazzo: Bombing Art, Il mondo di Burattin, La grande guerra vista da Prato della Croce Rossa, le suggestive immagini de La piazza firmate FIAF e le Storie diverse di gente comune dell'associazione La Pira solo per ricordane alcune. Una girandola di occasioni che fa perno su spazi esterni e interniormai patrimonio culturale e sociale del territorio e che i cittadini, con le loro tante visite e partecipazioni, continuano a scegliere.