×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.
Stampa

Osservazione del cielo con telescopi

La Costellazione di Orione e Sirio, la stella più luminosa del cielo invernale, sono i protagonisti della prima osservazione del cielo 2016 al Museo di Scienze planetarie.

Venerdì 15 gennaio a partire dalle 21 il piazzale del Museo e i telescopi messi a disposizione dai soci dell'associazione astrofili Polaris saranno a disposizione per di chi vorrà ammirare il cielo di gennaio 2016 e in particolare la bellissima costellazione invernale di Orione, il grande cacciatore, con le sue meravigliose nebulose e i suoi fidi cani, ovvero la costellazione del Cane Maggiore, dove splende Sirio, la stella più luminosa del cielo invernale, e quella del Cane Minore, dove troviamo la luminosa Procione. Di notevole interesse anche il pentagono della costellazione di Auriga, dove si trovano numerosi e bellissimi ammassi stellari.

Nell'eventualità di cielo nuvoloso o piovoso al posto dell'osservazione del cielo i visitatori sono inviatati a partecipare ad una conferenza sugli esopianeti, cioè i pianeti che in questi ultimi anni sono stati scoperti intorno ad altre stelle della nostra Galassia.

L'ingresso è libero e gratuito, non occorre la prenotazione.