ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DEI TITOLI DI IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTATORE DI MERCI E PERSONE 1° Sessione d’esame anno 2019 - 29 Maggio Elenco candidati ammessi

Elenco candidati ammessi (Approvato con determinazione dirigenziale n. 542 del 23.05.2019)

 

PRIMA SESSIONE ESAME AUTOTRASPORTATORI 2019

Calendario per la prima sessione dell'esame per autotraportatore di cose e merci e relativi moduli

Diario delle prove - Concorso ingegnere

Per tutti i dettagli cliccare qui

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L’ACQUISIZIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE DA DESTINARE A SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Scadenza ore 13.00 del 1/4/2019

 

 

Nomina e designazione dei rappresentanti della Provincia di Prato in enti, aziende, istituzioni e società partecipate - come candidarsi

Nomina e designazione dei rappresentanti della Provincia di Prato in enti, aziende, istituzioni e società partecipate - come candidarsi

ELEZIONI PROVINCIALI 2019

Al seguente link è consultabile il sito per le ELEZIONI PROVINCIALI 2019:

https://elezioni2019.provincia.prato.it

Selezioni pubbliche in corso

Cliccare qui per tutte le informazioni

Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2019-2020

Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2019-2020

 Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link:

Avviso per antenne antidiscriminazione

Esami anno 2018 per idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada. Esiti dell'esame

 

Esami anno 2018 per idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada.   Esiti dell'esame

 

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

 

Riqualificazione urbanistica area magazzini comunali. Esce il bando del Comune di Vernio che indica caratteristiche dell'immobile e utilizzi: centro commerciale, distretto socio sanitario, parcheggio e area verde. Manifestazioni d'interesse entro il 17 marzo. Presto il trasferimento del distretto attuale alla Misericordia di Vernio

La conferenza stampa
Da sinistra Giovanni Morganti, Primo Bosi, Guglielmo Bongiorno e Nicola Ciolini

Centro commerciale, uffici negozi, una galleria coperta e il distretto socio sanitario di Vernio. Esce il bando del Comune di Vernio per la riqualificazione urbanistica dell'area dei magazzini comunali, parte integrante di un piano che fa appello ai privati per riprogettare e trasformare un'area strategica anche sotto il profilo economico e per restituirle, con una diversa funzione, centralità e potenzialità di utilizzo. Intanto si avvicina il trasferimento del distretto attuale nei locali allestiti all'interno della Misericordia di Vernio, una soluzione ponte in attesa del nuovo immobile. I lavori di adeguamento sono infatti quasi ultimati.

disegno progetto
il progetto preliminare (particolare)

Questa mattina il sindaco Giovanni Morganti ha illustrato gli obiettivi del progetto a palazzo Buonamici accendendo i riflettori su quella che a Vernio può essere considerata una zona centrale per collocazione e contesto, naturalmente dotata di un elevato potenziale urbanistico, ma attualmente non valorizzata a favore della comunità locale. Con lui il consigliere regionale Nicola Ciolini, che fa parte della Commissione Sanità e Politiche sociali, i sindaci di Vaiano Primo Bosi e di Cantagallo Guglielmo Bongiorno e l'architetto del Comune di Vernio Franco Querci, che ha curato il progetto preliminare.

“Il primo obiettivo naturalmente è la gestione integrata della sanità in tutta la Val di Bisenzio e il distretto socio-sanitario è un tassello fondamentale – ha detto Morganti – ma si tratta anche di una scommessa per riqualificare un'area che si trova in mezzo alle due frazioni più popolose, Mercatale e San Quirico, vicina alla stazione ferroviaria e alla scuola, quindi perfetta per un centro servizi.”

“Distretto e casa della salute sono le due priorità territoriale della Val di Bisenzio dal punto di vista socio-sanitario, oltretutto decisive per la funzionalità di tutto il territorio – ha aggiunto Ciolini – L'impegno della Regione e dell'Asl è di sostenere il progetto con tutte le risorse che riusciremo a destinargli”.

“Il progetto integrato è una scelta che testimonia l'impegno di tutti per dotare un territorio di 200 chilometri quadrati e 20.000 abitanti dei servizi necessari – ha concluso Bongiorno – E' un progetto ambizioso e coraggioso soprattutto in un momento di difficoltà come quello che stiamo vivendo, ma quello che conta è cercare di risolvere i problemi delle persone”.

disengo progetto preliminare
Progetto preliminare (particolare)

Dall'approfondita analisi tecnico economica è emerso subito che la destinazione d’uso dell’area non è più coerente con le aspettative e i bisogni odierni e che il rilancio deve passare per l’inserimento di nuove funzioni più attuali e remunerative. Attualmente nell'area, in via Caduti della Direttissima, si trovano il magazzino del Comune di Vernio, quello dell'Unione dei Comuni e l'isola ecologica dell'ASM, per la quale si dovrà trovare altra collocazione.

IL PROGETTO DELL'IMMOBILE – L'amministrazione di Vernio ha definito aspetto e consistenza dell'immobile che sostituirà i vecchi fabbricati. Si tratta di un rettangolo di due piani fuori terra (15 x 60 metri le dimensioni e circa 9 metri di altezza) per una superficie coperta di circa 900 metri quadri a piano. Messo a bando con la formula di 'appalto integrato' (art. 168 D.P.R. 207/2010) il progetto va oltre il semplice schema dimensionale, dettagliando dimensioni, aspetto esterno, dotazioni e riformulazione di tutta la viabilità di accesso circostante. Il piano di sistemazione dell'area si inserisce naturalmente nella cornice delle norme tecniche di attuazione del regolamento urbanistico del Comune. Al bando aperto dal Comune si potrà rispondere entro le ore 12 del 17 marzo, con le manifestazioni di interesse da parte di imprese e gruppi di imprese. Successivamente si aprirà la fase dello sviluppo dei progetti con la predisposizione, da parte dei partecipanti, dell'offerta tecnico-economica. La valutazione del progetto avrà una componente qualitativa importante, per fare un esempio si farà grande attenzioni alle soluzioni di risparmio energetico e di sostenibilità ambientale proposte. Al vincitore saranno offerte alcune facilitazioni: ad esempio sconti sugli oneri di fabbricazione e cessione dei terreni in cambio della permuta dei volumi del distretto, che rimarranno di proprietà pubblica. Il valore del progetto è stato stimato all'incirca di 3,5 milioni di euro, ma per il costo reale dell'operazione si dovranno attendere i progetti definitivi e gli eventuali ribassi.

LE ATTIVITA' PREVISTE – Nel progetto è già definita la nuova destinazione d'uso con le attività che saranno ospitate nel complesso polivalente e l'indicazione di massima della superficie da destinare a ciascuna funzione. Al piano terra lo spazio disponibile sarà suddiviso fra centro commerciale (780 metri quadri), bar e uffici (120 metri quadri). Al primo piano troverà collocazione il distretto socio sanitario (600 metri quadri), oltre a fondi commerciali e direzionali (250 mq) e alle gallerie coperte (200 mq). Previsto anche il parcheggio, una parte scoperto e una parte coperto, per 85 posti. La viabilità esterna copre circa 970 metri quadri, quella interna coperta utilizza circa 300 mq. Il progetto prevede all'esterno del complesso una superficie verde, in parte alberata, di circa 500 mq.

I TEMPI - Avviata la fase attuativa il 16 febbraio 2016, con una delibera di giunta che approva il progetto preliminare di riqualificazione, e pubblicato il bando, l'ipotesi è che lintero processo di trasformazione urbanistica si possa concludere entro tre anni, sempre che non intervengano modifiche al quadro legislativo di riferimento o gravi problemi di carattere tecnico finanziario.

l'attuale area dei magazzini comunali
L'area dei magazzini comunali in via Caduti della Direttissima

COM'E' NATO IL PROGETTO – Da tempo il Comune di Vernio ha avviato una riflessione sul tema della riqualificazione urbanistica di alcune parti del territorio. Già nel 2001, con l’avvio dell'iter per l’adozione del Piano Strutturale, poi approvato nel 2011, vide la luce una relazione nella quale si dava voce anche alle necessità espresse dalla comunità locale e si delineavano alcune idee utili alla valorizzazione di aree definite di interesse strategico per lo sviluppo sociale ed economico della vallata. Inoltre il recupero dell'area dei magazzini per funzioni più qualificate risponde all'esplicita richiesta di rafforzamento della 'centralità del fondovalle' espressa dagli strumenti di pianificazione provinciale e regionale.

PER INFORMAZIONI: Comune di Vernio, tel. 0574 931050 oppure Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Gli interessati sono tenuti a visitare l’area di intervento, il sopralluogo è infatti obbligatorio pena l’esclusione. Bando e allegati sono pubblicati e scaricabili sul sito del Comune di Vernio: http://www.comune.vernio.po.it/