×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.
Stampa

 

Un Prato di libri, giuria d'eccezione per valutare gli elaborati del concorso ispirato a I cinque malfatti. Nella Tana di via Ricasoli laboratori dedicati ai più piccoli

Alcuni degli elaborati realizzati dai ragazzi delle scuole pratesi

PRATO – Sono oltre 700, fra disegni, sculture, foto, poesie e manoscritti, gli elaborati realizzati dai ragazzi delle scuole pratesi per il concorso lanciato da un Prato di libri e ispirati al racconto Gli allegri malfatti di Beatrice Alemagna (editore Topipittori). Un'allegra e colorata esplosione di creatività che ha letteralmente invaso Palazzo Buonamici, dove resteranno in mostra fino al 10 aprile. Intanto venerdì 25 marzo, sempre a Palazzo Buonamici, si riunirà alle 16.30 la giuria chiamata a esaminare i lavori e a decretarne il vincitore. Una giuria d'eccezione che vede uniti l'imprenditore pratese e appassionato d'arte Giuliano Gori, lo storico dell'arte Claudio Cerretelli, l'artista pratese Lauraballa, e i pittori Aldo Lurci e Riccardo Farinelli, quest'ultimo allievo e amico di Bruno Munari. La premiazione dell'elaborato vincitore si terrà domenica 10 aprile al Teatro Politeama Pratese all’interno dello spettacolo L’Armandone della Pimpa di Francesco Tullio Altan, drammaturgia e regia di Giorgio Scaramuzzino.

Nel frattempo il corposo programma di un Prato di libri, il Festival della lettura per bambini e ragazzi propone anche una serie di laboratori dedicati ai più piccoli nella saletta Valentini di via Ricasoli dove ha trovato sede La Tana.

Giovedì 24 marzo l'appuntamento alle 17 è con Carta e parole sul prato, un laboratorio creativo a cura di

I simpatici lavori ispirati a "I cinque malfatti"

Antonella Orlandi e Piera Pieraccini pensato per bambini dai 6 ai 10 anni.

Venerdì 25 marzo le occasioni raddoppiano, sono infatti due i laboratori per i più piccoli (dai 4 agli 8 anni) entrambi a cura di Barbara Bonechi. Alle 10,30 è in programma il laboratorio con gessetti I colori dell'arcobaleno, mentre nel pomeriggio alle 17 l'incontro altamente creativo Viva il tempo libero per realizzare un lavoretto partendo dalla propria foto che i bambini partecipanti dovranno portare con sé.

La Tana di via Ricasoli è uno spazio laboratorio/officina/segreteria del Festival, un luogo di incontro e di confronto per associazioni, volontari, genitori e istituzioni coinvolti nel festival. Fino al 10 aprile sarà anche la sede nella quale acquistare l’Olio di un Prato di libri messo a disposizione dalla Fattoria di Morello per raccogliere fondi a sostegno della rassegna e sede della mostra fotografica Facce da libro realizzata da Angela Bartoletti.

Orari apertura Tana di un Prato di libri (ingresso da via Ricasoli 6): feriali e festivi 10-12,30 e 16-19,30. Ingresso libero.
Orari apertura mostra di Palazzo Buonamici (ingresso da via Ricasoli 25): feriali e festivi 10-13 e 16-19. Ingresso libero.

Un Prato di libri è organizzato dall’associazione Il Geranio Onlus con il contributo e il patrocinio di Regione Toscana, Provincia e Comune di Prato, dei Comuni di Cantagallo, Vernio, Vaiano, Montemurlo, Poggio a Caiano e Carmignano, oltre a tantissime associazioni operanti nel sociale, fra gli sponsor privati Cap-autolinee Prato e FotoSi-Bolognini. Il ricavato della manifestazione è devoluto ai progetti di integrazione dei bambini con disabilità supportati dall’associazione.