ESAMI PER IL CONSEGUIMENTO DEI TITOLI DI IDONEITÀ PROFESSIONALE PER L’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ DI AUTOTRASPORTATORE DI MERCI E PERSONE 1° Sessione d’esame anno 2019 - 29 Maggio Elenco candidati ammessi

Elenco candidati ammessi (Approvato con determinazione dirigenziale n. 542 del 23.05.2019)

 

PRIMA SESSIONE ESAME AUTOTRASPORTATORI 2019

Calendario per la prima sessione dell'esame per autotraportatore di cose e merci e relativi moduli

Diario delle prove - Concorso ingegnere

Per tutti i dettagli cliccare qui

AVVISO PUBBLICO DI MANIFESTAZIONI DI INTERESSE PER L’ACQUISIZIONE IN LOCAZIONE DI UN IMMOBILE DA DESTINARE A SCUOLA SECONDARIA DI SECONDO GRADO

Scadenza ore 13.00 del 1/4/2019

 

 

Nomina e designazione dei rappresentanti della Provincia di Prato in enti, aziende, istituzioni e società partecipate - come candidarsi

Nomina e designazione dei rappresentanti della Provincia di Prato in enti, aziende, istituzioni e società partecipate - come candidarsi

ELEZIONI PROVINCIALI 2019

Al seguente link è consultabile il sito per le ELEZIONI PROVINCIALI 2019:

https://elezioni2019.provincia.prato.it

Selezioni pubbliche in corso

Cliccare qui per tutte le informazioni

Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2019-2020

Consultazione pubblica per suggerimenti sul piano per la prevenzione della corruzione e dell'illegalità 2019-2020

 Maggiori informazioni sono disponibili al seguente link:

Avviso per antenne antidiscriminazione

Esami anno 2018 per idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada. Esiti dell'esame

 

Esami anno 2018 per idoneità professionale autotrasportatore di merci per conto terzi e di persone su strada.   Esiti dell'esame

 

×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

 

Sequestrato autocarro che trasportava 600 kg di metalli misti e apparecchiature elettriche senza autorizzazione

PRATO Quale sarebbe stata la destinazione finale di quel carico di rifiuti, trasportati illegalmente su un autocarro privo di autorizzazione, non è difficile da immaginare. Il tempestivo intervento della Polizia provinciale ha permesso però di modificare il finale della storia, portando non solo al sequestro del mezzo ma anche alla denuncia alla Procura dell'autista improvvisato smaltitore di rifiuti.

Gli accertamenti, condotti dagli agenti nello scorso fine settimana nel comune di Prato, hanno infatti portato al

l'autocarro sequestrato

sequestro di un autocarro contenente circa 600 chilogrammi di rifiuti di metalli misti e apparecchiature elettriche fuori uso. Rifiuti trasportati senza autorizzazione e senza che l'autista risultasse iscritto all'Albo gestori ambientali. L'esito dell'operazione ha definito il sequestro del veicolo e la denuncia del trasportatore abusivo alla Procura per raccolta e trasporto illegale di rifiuti non pericolosi. Durante gli accertamenti è emersa anche la mancanza di regolare assicurazione per la circolazione dell'autocarro.

Sempre nei giorni scorsi gli agenti della Polizia provinciale hanno multato anche il conducente di un autocarro che stava trasportando rifiuti di metalli misti con formulario di identificazione non regolarmente compilato in più parti; 3.100 euro l'importo della sanzione amministrativa comminata all'autista.

NORME PER IL CORRETTO TRASPORTO DEI RIFIUTI - La Polizia Provinciale ricorda che per il trasporto di rifiuti è necessaria l'iscrizione all'albo gestori ambientali, l'iscrizione, principalmente, può essere fatta in categoria 2bis (titolare dell'impresa si indica come produttore dei rifiuti che devono effettivamente provenire, con indicazione esatta del luogo, dalla propria attività di lavorazione) o categoria 4f (il titolare dell'impresa si indica unicamente come trasportatore di rifiuti per conto terzi, anche in questo caso deve essere correttamente indicato il luogo e l'effettivo produttore dei rifiuti).

Si raccomandano infine le aziende di non ritirare i rifiuti da soggetti non autorizzati o con autorizzazioni difformi in base ai rifiuti trasportati perché ciò potrebbe comportare il concorso nel reato di gestione illegale di rifiuti.

 

La Polizia provinciale prosegue con costante attenzione la sua attività di monitoraggio del territorio per evitare comportamenti illeciti in materia ambientale. Questo nuovo intervento testimonia l'impegno e l'importanza di Corpi appositamente preparati per prevenire e reprimere azioni contro la salvaguardia del territorio e della salute pubblica. Si ricorda infine la disponibilità degli agenti a fornire informazioni e ricevere richieste e/o segnalazioni attraverso il numero di telefono di pronto intervento 337-317977.