×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.
Stampa

Instameet 8 maggioNuovo appuntamento con gli instagramers pratesi alla scoperta di quattro istituzioni aderenti alla rete Ti porto al museo. Domenica 3 luglio l'allegra invasione di amanti del territorio appassionati di fotografia digitale approderà al Museo Casa Datini, poi al MUMAT Museo delle macchine tessili di Vernio, Museo della Deportazione e Resistenza  e infine il Museo di Scienze Planetarie.

Si tratta della seconda tappa del tour fotografico (il percorso è iniziato a maggio coinvolgendo gli altri cinque musei) che ha già dato ottime risposte in termini di visibilità. La rete di Ti porto al museo si compone oggi di 9 diverse strutture distribuite lungo i comuni della provincia pratese, oltre a quelli già citati ci sono anche il Centro di Scienze naturali, Museo Casa Leonetto Tintori, Museo Archeologico di Artimino, Museo Ardengo Soffici e Museo della Badia di San Salvatore a Vaiano.

Per 'leggere' il racconto scritto sui social attraverso le immagini degli igers basterà cercare l’hashtag #8museiprato2016 e #tiportoalmuseo oltre al tradizionale #igersprato. Grazie agli igers i musei potranno sfruttare la promozione che arriva dalla diffusione nel circuito dei social dei loro scatti. Obiettivo dichiarato dei musei è di tradurre l'interesse del pubblico virtuale in visitatori reali.

La partecipazione è gratuita ma è necessario registrarsi all'evento su eventbrite (www.eventbrite.it/e/biglietti-ti-porto-al-museo-8museiprato2016-26169621041), i partecipanti devono avere un account Instagram pubblico. In premio un buono acquisto messo a disposizione dalla rete dei musei per le due foto maggiormente rappresentative della giornata scattate nel corso dell'instameet.

Ti porto al museo è un progetto promosso e sostenuto dalla Regione Toscana e la Provincia di Prato con la collaborazione di Cap autolinee.