×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.
Stampa

SR 325, interventi per favorire una viabilità scorrevole durante l'estate a beneficio di visitatori e turisti. Riprogrammato il semaforo del cantiere di Ponte di Colle e ripulita anche l'area del parco Carigiola

il tratto a senso unico alternato a Ponte di Colle

La strada regionale 325, spina dorsale della viabilità in Val di Bisenzio, è stata oggetto di alcuni interventi in questi giorni volti a favorire una maggiore scorrevolezza della viabilità, in particolare nel fine settimane e in alcune fasce orarie che coincidono soprattutto con quelle del rientro dall'alta valle verso la piana.

“Anzitutto la Provincia ha provveduto a riprogrammare il semaforo di Ponte di Colle, che in alcune fasce orarie darà priorità alla direzione in cui il flusso di traffico è maggiore – spiega il sindaco di Cantagallo Gugliemo Bongiorno – I visitatori e turisti che nella stagione estiva scelgono la Val di Bisenzio sono per noi una priorità. I collegamenti devono essere il più possibile efficaci e veloci”.

Bongiorno aggiunge che in questi giorni l'amministrazione ha anche provveduto a ripulire l'area del parco di Carigiola, molto frequentata nel periodo estivo soprattutto di sabato e di domenica.

Per quanto riguarda il cantiere di Ponte di Colle, che attualmente prevede per un tratto di circa 150 metri il senso unico alternato regolato da un impianto semaforico, i tecnici hanno riprogrammato la centralina che regola l'alternarsi di verde e rosso, in modo che nel fine settimana, cioè il sabato e la domenica, nella fascia oraria dalle 11 alle 13 venga privilegiata la direzione da Prato a Vernio (con un tempo doppio del verde) e dalle 17 alle 21, al contrario, sia privilegiata quella da Vernio a Prato (sempre con un tempo doppio di verde). La centralina è azionabile anche manualmente.

Il programma è compatibile con un flusso di 600-700 auto all'ora ed evita l'accumularsi di veicoli in fila. Questo volume di traffico corrisponde sia al picco registrato nello scorso fine settimana, quando si sono formate code in direzione Prato proprio a causa del semaforo, sia a quello testato al rientro dalla Festa di San Giuseppe lo scorso marzo.