×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.
Stampa

La storia di Prato passa dalle sue acque. Per scoprire il sistema delle gore, che ha fortemente contribuito a determinare il carattere socio-economico del distretto tessile pratese, l'associazione Insieme per il recupero della Gualchiera di Coiano promuove nel giardino Buonamici domani, martedì 19 luglio (ore 21), l'appuntamento Dal Cavalciotto alle Cascine di Tavola.

gualchiera page 001Sarà Roberto Dei a ripercorrere l'origine del percorso fluviale che dal XIII° secolo distribuiva l'acqua del Bisenzio nella piana fino al fiume Ombrone. Dal Cavalciotto, uno dei pochi edifici rimasti fra i tanti che ne usavano le acque, il sistema di gore alimentava ben 48 mulini, una ventina di gualchiere e altri opifici per giungere, per volere di Lorenzo il Magnifico, fino alla Fattoria Medicea di Tavola. Di alcuni dei mulini e opifici ubicati nel centro della città se ne sono perse le tracce, ma la maggior parte di questi erano invece dislocati fuori le mura ed è ancora possibile identificarli. Così come è ancora possibile riconoscere le opere di presa dalla relativa gora, la vasca di carico (il margone), il locale (il carcerario) della turbina (ritrecine) e il locale delle macine. Grazie alla meticolosa opera di recupero della memoria portata avanti dall'associazione Insieme per il recupero della gualchiera, si potrà intraprendere stando seduti al fresco del Buonamici un vero viaggio nel tempo alla scoperta del passato e della storia di Prato.

Nel corso della serata saranno presentati gli elaborati realizzati dai ragazzi della scuola media Mascagni di Prato 

 

L'appuntamento rientra nel cartellone di eventi Oltre il Giardino, promosso da Provincia e Comune di Prato e realizzato dalla Strada dei vini di Carmignano e dei sapori tipici pratesi attraverso Casotto aTipico. L'ingresso a tutti gli eventi è libero, al Casotto aTipico è possibile degustare vini, birre artigianali e prodotti tipici pratesi.