AVVISO PER CONCESSIONE DEGLI IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIALI PER LA STAGIONE SPORTIVA 2018-2019


In esecuzione del Regolamento Provinciale approvato con Deliberazione C.P n. 69 del 20.12.1995 e s.m.i. e con Deliberazione n. 69 del 16.09.1998 e Deliberazione n. 29 del 17.03.2004 e Atto delPresidente n. 90 del 02.07.2018 e con determinazione n. 889 del 4/07/2018 con le quali sono state stabilite le modalità di concessione in uso delle palestre provinciali per la stagione sportiva 2018/2019
SI AVVISANO I SEGUENTI SOGGETTI:
Enti Promozionali, a tutte le Federazioni sportive del CONI, alle Associazioni e Società Sportive ;
CON IL PRESENTE AVVISO LA PROVINCIA INTENDE CONCEDERE IN USO, NELLA FORMA DELL'AUTOGESTIONE, GLI SPAZI NELLE PALESTRE PROVINCIALI
I termini per la presentazione delle domande di utilizzo delle palestre provinciali in orario extrascolastico è stabilito
ENTRO E NON OLTRE LE ORE 13:00 DI VENERDI' 20 LUGLIO
in allegato l'elenco completo delle palestre con le relative tariffe e caratteristiche d'uso.
La domanda compilata sulla modulistica allegata “RICHIESTA DI UTILIZZO IMPIANTI SPORTIVI PROVINCIALI” deve essere presentata presso il protocollo generale in Via Ricasoli, 35 – 59100 Prato, o trasmessa via PEC all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

AVVISI DI MOBILITA' IN CORSO

Al seguente link è possibile consultare gli

Avvisi di mobilità in corso

Nomina e designazione dei rappresentanti della Provincia di Prato in enti, aziende, istituzioni e società partecipate - come candidarsi

Che cos'è
Il Presidente nomina rappresentanti dell'Amministrazione Provinciale in enti, aziende, istituzioni e società partecipate.

Ai sensi del Regolamento sugli indirizzi per la nomina e designazione dei rappresentanti della Provincia presso enti, aziende, istituzioni e società partecipate, l'Amministrazione Provinciale raccoglie le manifestazioni di interesse dei cittadini e il Presidente nomina fra gli interessati chi dovrà ricoprire l'incarico.
L'elenco delle cariche in scadenza nel documento allegato a fondo pagina. L'elenco sarà aggiornato annualmente, o ogni volta che sarà necessario per sopravvenuta decadenza o dimissioni.

Come si ottiene

Termini, scadenze, modalità di presentazione della domanda...

Leggi tutto...
×

Messaggio

EU e-Privacy Directive

This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

View Privacy Policy

View e-Privacy Directive Documents

You have declined cookies. This decision can be reversed.

Domenica 25 settembre con gli attori di AttuttaBriglia. Il CDSE mette in scena due secoli di storia, dalla villa rinascimentale alla fattoria dell'Ottocento

conferenza stampa
Da destra Fabiana Fioravanti, Enzo Pulidori e Luisa Ciardi

Vaj in villa, ovvero visite guidate teatralizzate alla villa del Mulinaccio. E' l'appuntamento, fissato per domenica 25 settembre, che questa mattina a palazzo Buonamici hanno presentato l'assessore di Vaiano Fabiana Fioravanti,Luisa Ciardi per il CDSE e Enzo Pulidori per l'associazione AttuttaBriglia.

“Dopo Signori! In carrozza del 2015 questa è la seconda edizione delle visite guidate in forma teatrale al Mulinaccio – ha spiegato l'assessore Fioravanti – Dopo il successo dello scorso anno, che vide la partecipazione di oltre 200 visitatori, abbiamo messo in scena la storia più recente della villa e del suo meraviglioso parco, organizzando incontri sia la mattina che il pomeriggio”.

“Se l'anno passato ci siamo concentrati sul periodo rinascimentale degli ambienti, a cui risale la parte frontale della villa – ha chiarito Luisa Ciardi -adesso racconteremo il periodo dal '600 all'800 attraverso una dozzina di personaggi storici e di fantasia che guideranno i visitatori nei vari spazi”.

Enzo Pulidori, presidente dell'associazione AttuttaBriglia ha aggiunto che il gruppo di attori dell'associazione, che organizza spettacoli per raccogliere fondi a favore del paese de La Briglia come le luminarie natalizie, è prontissimo ed entusiasta delle parti assegnate.

manifesto

La manifestazione, patrocinata dal Comune, vede la collaborazione della Sartoria di Vaiano, che si occupa dei costumi e del Laboratorio delle nonne che penserà al ristoro.

Le visite guidate saranno condotte dal personale della Fondazione CDSE e illustreranno la storia della villa dal 1660, data di acquisto della villa da parte della famiglia Vaj, alla metà dell’800, periodo di massimo splendore per la fattoria dal punto di vista agronomico e tecnico. La sceneggiatura delle performances teatrali che animeranno la giornata è a cura del CDSE ed è basata su documenti di archivio, su articoli del Giornale Agrario conservato alla Reale Accademia dei Georgofili e su pubblicazioni specialistiche, che metteranno in luce le varie fasi costruttive della villa, le principali innovazioni agro-tecniche di fattoria e gli aspetti inediti di alcuni particolari personaggi della famiglia Vaj.

Durante le visite si potranno fare incontri fantastici con personaggi realmente esistiti, come Stefano Vaj, creatore dell’ampliamento settecentesco della villa e del Ninfeo, o Giuseppe Vaj, suo pronipote, agronomo e grande personaggio politico della Prato di inizio ‘800 o con figure verosimili, come la governante o il fattore, che ci racconteranno la vita in fattoria tra ‘700 e ‘800. Si potranno visitare ambienti solitamente non aperti al pubblico coma la cantina o il frantoio

Le visite messe in scena saranno in tutto tre: una la mattina alle 11 e due nel pomeriggio, alle 15 e alle 17. Si consiglia la prenotazione, in quanto ogni visita può contare al massimo 40 persone alla mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. Per informazioni c'è anche il numero di telefono 0574 942476 (ore 15-18).

L'ingresso è libero, il punto ristoro è a cura delle Nonne della Briglia. E' possibile fare un'offerta libera che sarà utilizzata per i progetti dell'associazionismo.