Home Page » News e comunicati » Il presidente Calamai presenta la Relazione di inizio mandato

Il presidente Calamai presenta la Relazione di inizio mandato

Consiglio provinciale 20.02.2023
lun 27 feb, 2023

Viabilità, edilizia scolastica e formazione, sono queste le priorità del presidente della Provincia Simone Calamai, che, nel corso dell'ultima seduta del consiglio provinciale, ha esposto le linee programmatiche del suo mandato.

VIABILITA': Per quanto riguarda il tema della viabilità, l’impegno della Provincia sarà quello di garantire le attività di monitoraggio e sorveglianza delle condizioni qualitative e di sicurezza della viabilità di propria competenza, attuando sia interventi di manutenzione ordinaria, sia interventi di manutenzione straordinaria, dove necessario. Sarà inoltre garantito il servizio di sgombero della neve dalla sede stradale e lo spargimento dei sali disgelanti durante i mesi invernali, sulla scorta dell’apposito piano neve, l’esecuzione di lavori di pronto intervento finalizzati a consentire in tempi brevi il ripristino delle condizioni di sicurezza della circolazione e una risposta immediata alle esigenze di manutenzione non programmabile (interventi su movimenti franosi, dissesti della sede stradale, ecc).

Altro importante capitolo è quello relativo ai lavori che verranno affidati a seguito dei risultati del “Censimento, ispezioni e indagini dei ponti ed opere d’arte presenti sulle strade provinciali di Prato”. In aggiunta agli interventi da attuare con risorse provinciali, sono ancora disponibili 1.123.111,23 euro provenienti da un bando previsto dalla legge di Bilancio 2018 per il quinquennio 2018-2023. Questi fondi verranno destinati all’asfaltatura dell’intero tratto SP5 e alla messa in sicurezza dell’SP2.

Fondi regionali andranno a finanziare due interventi programmati di interesse strategico per il territorio da realizzare lungo la strada regionale SR325: la messa in sicurezza definitiva di alcuni tratti di muro di sostegno della strada in località “Ponte di Colle” (Comune di Cantagallo) e l’intervento di rettifica di un tratto pericoloso in località “Usella” (Comune di Cantagallo), per cui l’ente ha già pronto un progetto definitivo. Sempre riguardo la SR325, sarà posta una particolare attenzione anche all’individuazione di soluzioni alternative di concerto con la Regione e tutti i Comuni interessati.

La Provincia di Prato ha inoltre ottenuto i finanziamenti per la realizzazione e prosecuzione di alcuni interventi, tra i quali l'asfaltatura della SP3 e interventi di messa in sicurezza sulla SP2;il consolidamento sui ponti dell SP3 e dell' SP9.

È stato inoltre riattivato il protocollo d’intesa tra la Città Metropolitana di Firenze e la Provincia di Prato e i Comuni di Campi Bisenzio, Carmignano, Poggio a Caiano e Signa per il collegamento viario tra la SP 45 “di Comeana”, ricadente nel territorio di Poggio a Caiano, e la SR 66 “Pistoiese”, nel territorio di Signa, compresa la realizzazione di un ponte sull’Ombrone in località Ponte alla Nave. La riattivazione del protocollo ha coinvolto anche la Regione Toscana. Nel corso del mandato del presidente Calamai si procederà con l’aggiornamento del protocollo d’intesa per ottenere il progetto definitivo del “Ponte alla Nave” al fine di reperire le risorse per poter realizzare l’opera.

È inoltre intenzione del presidente Calamai riattivare l’Accordo tra la Provincia di Prato, la Provincia di Pistoia e i Comuni di Prato, Agliana, Montemurlo, Quarrata e Montale per la progettazione e realizzazione della seconda tangenziale di Prato, il cui obiettivo è quello di collegare il Comune di Montemurlo e il Comune di Prato al Comune di Quarrata.

EDILIZIA SCOLASTICA- Altro punto fondamentale riguarda l’edilizia scolastica: “Nei prossimi anni la mia attenzione sarà rivolta a realizzare strutture scolastiche sicure, moderne, tecnologicamente adeguate e sostenibili in modo da allinearsi sia all’offerta formativa sempre più moderna e digitale che alle esigenze educative degli studenti” , ha detto il presidente Simone Calamai nella Relazione di inizio mandato. L’obiettivo è quello di creare “istituti funzionali e moderni”, anche con finalità sociali come la “prevenzione e contrasto all’abbandono scolastico”.

In tale ottica saranno portati avanti i lavori finanziati dalle risorse del Pnrr: le gare sono in corso e saranno aggiudicate entro il primo trimestre 2023, per poi dare il via ai cantieri che dovranno completarsi entro marzo 2026. Tre sono i principali interventi finanziati dai fondi Pnrr. Si tratta dell'adeguamento sismico e della prevenzione degli incendi dei fabbricati dell’istituto tecnico Dagomari di San Giusto; la sostituzione edilizia, mediante la demolizione e la ricostruzione, della succursale del Liceo Copernico in viale Borgo Valsugana. Il progetto prevede una nuova struttura capace di accogliere 250 studenti in dieci aule e due laboratori didattici. Infine, della costruzione dell’Ecoscuola di via Galcianese, un nuovo edificio che potrà ospitare 300 studenti e sarà dotato di dieci aule didattiche, cinque locali per le attività integrative e un auditorium che avrà la funzione di spazio di socializzazione.

I fondi Pnrr finanzieranno inoltre l’adeguamento sismico della palestra Dagomari, per cui è in corso la progettazione definitiva/esecutiva. Sono già in corso i cantieri relativi alla Scuola di Legno di via Reggiana, alla sostituzione della copertura della palestra del Copernico e alla ristrutturazione di cinque aule dell’istituto “Tullio Buzzi”.

Intensa anche l'attività di progettazione portata avanti dalla Provincia per essere pronta e potersi candidare a nuove linee di finanziamento. Tra i principali progetti in ponte c'è la realizzazione della nuova succursale del Liceo Artistico Brunelleschi a Montemurlo; il riordino e lo sviluppo dell’edilizia scolastica per l’Istituto d’Istruzione Superiore “Livi-Brunelleschi” di Prato; la messa in sicurezza ed efficientamento energetico delle coperture e delle facciate dell’Istituto Buzzi; il recupero architettonico e funzionale del Palazzo Gori e della Palazzina di Via del Seminario; la messa in sicurezza e l’efficientamento energetico della sede principale e della palestra dell’Istituto Datini; l’adeguamento funzionale, sismico e la riqualificazione energetica del Complesso ex Caserma dei Vigili del Fuoco a polo scolastico.

FORMAZIONE E ISTRUZIONE- Infine, per il tema della formazione e dell’istruzione, la priorità del presidente Calamai è “lo sviluppo e la promozione di percorsi volti a favorire la concertazione tra i sistemi: istruzione, formazione, lavoro. Ciò nell’ottica dell’abbattimento del tasso di abbandono scolastico e della promozione dell’occupabilità”. In particolare sarà sviluppato un confronto attivo con la Regione Toscana volto a creare percorsi di formazione professionale (IeFP) attinenti alla domanda del territorio e in particolare al mondo produttivo.

Le scelte dell’Amministrazione provinciale saranno improntate al benessere scolastico e al miglioramento degli ambienti d’apprendimento: luoghi di socialità, cittadinanza e democrazia dei giovani. Sarà portata avanti un’opera di razionalizzazione degli spazi a disposizione dei vari istituti in relazione ai trend di crescita con l’obiettivo di mantenere attivi una pluralità di indirizzi di studio, diversificati e calibrati sulla domanda territoriale.

Altro tema fondamentale è quello della valorizzazione degli spazi sportivi provinciali, per il quale, dopo un’analisi del territorio, in particolare del mondo dell’associazionismo, saranno sviluppati interventi il più possibile tesi a soddisfare le esigenze del mondo sportivo.

Infine, grande attenzione sarà dedicata al tema delle pari opportunità, dell’accoglienza e integrazione e della lotta alle discriminazioni soprattutto grazie al Centro Antidiscriminazione istituito dalla Provincia.

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

Questa mattina il presidente della Provincia Simone Calamai ha realizzato un nuovo sopralluogo lungo la Sr325 in località Camino, nel Comune di Vaiano, insieme ai tecnici dell’Ente, il sindaco di Vaiano Primo Bosi, la ditta incaricata dei lavori ....
lun 04 mar, 2024
A seguito della frana che ha colpito la Sr325 nei pressi della località La Pusignara, tra Sasseta e Montepiano, la situazione ha richiesto azioni immediate di interventi di somma urgenza per la messa in sicurezza del versante di monte nel Comune di Vernio, ....
lun 04 mar, 2024
Si è conclusa poco fa la riunione di aggiornamento sulle due frane che stanno interessando la sr 325 tra Sasseta e Montepiano e nel Comune di Vaiano in località Camino- Le Coste. La Provincia di Prato sta spingendo per arrivare entro la settimana alla ....
dom 03 mar, 2024
Si è svolto stamattina il sopralluogo del presidente della Provincia, Simone Calamai, in località Camino nel Comune di Vaiano, dove ieri sera, 1 marzo intorno alle ore 20, si è staccata la frana che ha coinvolto la sr.325. Sul posto è presente la ditta ....
sab 02 mar, 2024

Eventi correlati

Data: 14-01-2021
Luogo: per partecipare collegarsi al link: