Home Page » News e comunicati » Frana SR325 Località Camino-Le Coste: in fase di completamento i rilievi geofisici e geologici sul versante franoso

Frana SR325 Località Camino-Le Coste: in fase di completamento i rilievi geofisici e geologici sul versante franoso

reti posate aggiornamento 22 marzo
ven 22 mar, 2024

Procedono i lavori per la messa in sicurezza della frana sulla SR325 in localitÓ Camino - Le Coste.

Dopo la posa delle prime due reti metalliche, sono in via di ultimazione i rilievi tecnico scientifici necessari al team di geologi per lo studio e l’analisi del movimento franoso.

La squadra di lavoro, costituita da geologi esperti in vari settori delle scienze della terra, sta acquisendo dati dettagliati grazie sia all’utilizzo, mediante drone, della tecnica LIDAR (lo strumento di telerilevamento che permette di determinare la distanza di un oggetto presente sul terreno utilizzando un impulso laser ndr) sia di rilievi geologico strutturali e geofisici, eseguiti direttamente sulla parete da personale specializzato nell’arrampicata su roccia.

Nello specifico, sono stati confrontati i dati LIDAR pre-evento (del 2008) con quelli attuali, forniti dalla stessa azienda che ha effettuato il monitoraggio del ponte Morandi.

Da tali confronti Ŕ stato possibile definire l’area di intervento e le porzioni che necessitano di approfondimenti, compresa la fascia di terreni immediatamente a monte, che sono giÓ in corso di esecuzione.

Conclusa la fase del disgaggio, si Ŕ proceduto con l’esecuzione di profili sismici mediante la tecnica della rifrazione, il metodo utilizzato per determinare la struttura del sottosuolo e identificare le caratteristiche delle formazioni geologiche sfruttando la velocitÓ di propagazione delle onde sismiche.

Contemporaneamente alle indagini geofisiche sono stati eseguiti rilievi geo-strutturali, volti a studiare la composizione e la struttura delle rocce nel sottosuolo, condotti principalmente da geologi specializzati che utilizzano tecniche alpinistiche per lavorare direttamente sulla parete rocciosa.

Tutti i dati emersi dalle ricerche geologiche e geofisiche forniranno una panoramica aggiornata della condizione del versante e delle strategie necessarie per garantire la sicurezza dell'intera zona ha dichiarato il presidente della Provincia di Prato Simone Calamai - Il nostro impegno prioritario Ŕ assicurare la protezione del territorio, continuando a lavorare al massimo per restituire al pi¨ presto condizioni di normalitÓ alla nostra comunitÓ”.

 

Condividi

Notizie e Comunicati correlati

Taglio del nastro questa mattina per l’inaugurazione del nuovo ponte dell’Acquerino, l’infrastruttura situata lungo la SP3 nel Comune di Cantagallo al confine con il Comune di Sambuca Pistoiese, facente parte del programma provinciale ....
mer 15 mag, 2024
Il nuovo ponte lungo la SP3 dell’Acquerino, situato nel Comune di Cantagallo, al confine con il 𝐂𝐨𝐦𝐮𝐧𝐞 𝐝𝐢 𝐒𝐚𝐦𝐛𝐮𝐜𝐚 𝐏𝐢𝐬𝐭𝐨𝐢𝐞𝐬𝐞, ....
mer 08 mag, 2024
Ha preso avvio nella giornata di oggi, mercoledý 24 aprile, il cantiere lungo la SP4 “Nuova Montalese” per l’intervento di installazione dell’illuminazione pubblica. Il tratto coinvolto si estende per 500 metri ed Ŕ situato nell’ultima ....
mer 24 apr, 2024
Sottoscritto l’accordo tra la Provincia di Prato e il Comune di Montemurlo per dare una nuova veste a Via Parugiano di Sotto, l’importante arteria che svolge un ruolo vitale nell’area produttiva industriale del Comune, situata nella ....
ven 19 apr, 2024

Eventi correlati

Data: 14-01-2021
Luogo: per partecipare collegarsi al link: